L’umanità “aumentata” in mostra a Roma

Di Valentina Tudisca

EVENTI – Non è una mostra di grande impatto visivo. Tuttavia Human+. Il futuro della nostra specie, concepita dalla Science Gallery del Trinity College di Dublino e ospitata al Palazzo delle Esposizioni di Roma fino al prossimo 1 luglio, affronta un tema su cui è bene continuare a riflettere e interrogarsi: il rapporto tra l’uomo e la tecnologia, che – tramite la convergenza di discipline come biotecnologia, robotica e intelligenza artificiale – sta modificando il concetto stesso di essere umano.

Il percorso espositivo, organizzato in 5 sezioni – “Abilità aumentate”, “Incontrare gli altri”, “Creare l’ambiente”, “I limiti della vita”, “Umano o sovrumano?” – sottolinea le nuove opportunità che si stanno aprendo, ma prospetta anche scenari preoccupanti, spesso tramite provocatorie installazioni di artisti contemporanei.

Continua a leggere su Oggiscienza: L’umanità “aumentata” in mostra a Roma

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.