Parker Solar Probe, la sonda spaziale che toccherà il Sole

Nicola Barzagli

APPROFONDIMENTO – Secondo il mito greco, insieme a suo padre Dedalo, Icaro fu il primo uomo in grado di volare. Sapeva che le sue ali fatte di cera e piume erano molto fragili, eppure, trasportato dall’euforia, si avvicinò troppo al Sole. A causa dell’eccessivo calore le ali si sciolsero e Icarò precipitò nell’oceano.

Questa estate, impugnando uno scudo di carbonio altamente tecnologico, la Parker Solar Probe (PSP) ripeterà l’impresa tentando di riuscire dove Icaro ha fallito.

La sonda spaziale della NASA viaggerà verso il Sole con l’obiettivo di scardinare i segreti nascosti nella corona solare, la regione più esterna e misteriosa del corpo celeste. Prima d’ora nessuna missione si era spinta a orbitare così vicino alla stella. Nel suo lungo viaggio in cerca di risposte la Parker Solar Probe sarà costretta a sfidare i venti e le tempeste solari, dovendo fare i conti con temperature che arriveranno fino a 1.377 °C.

Continua a leggere su OggiscienzaParker Solar Probe, la sonda spaziale che toccherà il Sole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.