Crema solare: la dose giusta per proteggersi dai raggi UV

Francesca Camilli

SALUTE – Quando si parla di creme solari, la scelta di un fattore di protezione più alto si rivela una delle strategie più importanti per una migliore prevenzione nei confronti del melanoma (qui tutti i consigli sulla scelta e l’uso della protezione solare). Ma applicare la crema nel modo corretto e nella giusta quantità rappresenta un’altra buona abitudine che non dovrebbe essere sottovalutata. È noto, infatti, che l’effetto di protezione dai raggi UV spesso non è completo perché la maggior parte delle volte applichiamo strati di crema più sottili rispetto a quelli raccomandati dai produttori. A partire da questa considerazione, i ricercatori del King’s College di Londra hanno studiato come cambia il potere di protezione, in funzione della quantità di crema applicata. I risultati dell’indagine sono stati pubblicati sulla rivista Acta Dermato-Venereology.

Continua a leggere su Oggiscienza: Crema solare: la dose giusta per proteggersi dai raggi UV

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.