Scienza contro pseudoscienza: perché la spiegazione scientifica perde sempre

Vi invito caldamente a leggere questo post (link in fondo) di Stefano Marcellini, che cura un interessante e spesso divertente blog.

Il titolo credo sia chiaro, e le motivazioni che portano al titolo sono chiaramente spiegate da Stefano nel suo post. Personalmente ritengo che le stesse motivazioni si applichino facilmente anche al confronto politico, con la rimarchevole differenza che in politica non si usa il metodo scientifico, e in generale tutti (o la maggior parte) fanno a chi la spara più grossa.

Scienza contro pseudoscienza: perché la spiegazione scientifica perde sempre

 

a7afe-omeo-gener

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Scienza. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Scienza contro pseudoscienza: perché la spiegazione scientifica perde sempre

  1. ObServer ha detto:

    Spero proprio che questa tendenza si arresti con l’avanzare della vera informazione. Le persone che hanno studiato davvero non possono sentirsi scavalcate dal primo che passa ed è davvero un peccato quando la disinformazione viene da dottori o laureati, proprio loro che dovrebbero diffondere la verità!

I commenti sono chiusi.