Rischio scarsità per l’acqua verde

L’acqua è una risorsa che fa parte di un ciclo: dallo stato liquido presente sulla superficie della Terra evapora, raggiungendo l’atmosfera, e ritorna alla superficie grazie alle precipitazioni. Ma la disponibilità di acqua dolce per le attività umane è limitata e può arrivare a scarseggiare in molte situazioni.

Questa scarsità riguarda non solo la cosiddetta acqua blu, cioè quella costituita dalle falde sotterranee, dai fiumi, dai laghi e da tutte le risorse idriche di superficie, ma anche l’acqua verde, ovvero quella intercettata dalle radici delle piante, che serve a formare biomassa e in parte viene reimmessa in atmosfera tramite la traspirazione delle piante. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato sui “Proceedings of the National Academy of Sciences” da Joep Schyns dell’Università di Twente, nei Paesi Bassi, e colleghi di una collaborazione internazionale.

Continua a leggere su Le ScienzeRischio scarsità per l’acqua verde 

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.