Virgo e LIGO di nuovo a caccia di onde gravitazionali

Un secolo fa, l’astronomo britannico Sir Arthur Stanley Eddington stava avviando i preparativi per affrontare il viaggio verso l’isola di Príncipe, poco lontano dalla costa occidentale dell’Africa, per assistere all’eclissi totale di Sole che si sarebbe verificata alcune settimane dopo, il 29 maggio 1919.

Virgo e LIGO di nuovo a caccia di onde gravitazionali

L’occasione era propizia per mettere finalmente alla prova la teoria generale della relatività formulata da Albert Einstein alcuni anni prima, ma rimasta fino a quel momento senza verifiche sperimentali a causa della prima guerra mondiale. L’idea di Eddington era misurare la deflessione della luce proveniente dalle stelle di sfondo – nella circostanza, quelle del vicino ammasso stellare delle Iadi, nella costellazione del Toro – causata, secondo la teoria di Einstein, dal passaggio ravvicinato con la massa del Sole, frapposta in quel caso fra l’ammasso e l’osservatore sulla Terra. I risultati delle osservazioni, per quanto svolte in condizioni meteorologiche non ottimali, dimostrarono per la prima volta a livello sperimentale la bontà delle previsioni offerte dalla teoria della relatività.

Continua a leggere su Le Scienze: Virgo e LIGO di nuovo a caccia di onde gravitazionali    

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.