Cibi amici dell’intestino: che cosa c’è di vero?

Anna Rita Longo

Il kimchi, alimento tipico coreano prodotto per fermentazione, è considerato un cibo “amico dell’intestino”. Foto Pixabay

Tra le tendenze del momento nel panorama sempre più ricco dei consigli per un’alimentazione salutare, c’è quella dei cibi “amici della pancia”, gut friendly, che sarebbero utili per aiutare il nostro intestino a far bene il suo lavoro, che, ricordiamolo, è essenzialmente quello di assorbire le sostanze nutritive che provengono dall’alimentazione, separandole dagli scarti che poi saranno eliminati. Le funzioni intestinali sono da tempo uno degli argomenti più frequenti nelle riviste e nei siti dedicati al benessere. La vita spesso sedentaria di città e le scorrette abitudini alimentari sono condizioni che facilitano l’insorgenza di disturbi fastidiosi, come la stipsi. Altre condizioni cliniche piuttosto diffuse, come la sindrome del colon irritabile, rendono il grande pubblico spesso attento alle notizie che riguardano l’intestino.

Continua a leggere su OggiScienza: Cibi amici dell’intestino – che cosa c’è di vero?  

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.