Quel che bisogna sapere adesso che il coronavirus è in Italia

Giancarlo Sturloni

Il virus della Covid-19 è stato identificato in diverse regioni italiane, sebbene al momento i focolai restino solo due: il primo si trova nel lodigiano, in Lombardia, il secondo è nel padovano, in Veneto. Nel complesso, i casi confermati sono più di 200, cinque le vittime. E con la diffusione capillare dei test – ne sono già stati effettuati più di 4.000 – il bilancio è destinato a salire ancora. Questi numeri fanno dell’Italia il più importante focolaio epidemico fuori dalla Cina dopo la Corea del Sud, dove si sono registrati oltre 800 casi e 7 vittime. La preoccupazione è palpabile e in buona misura comprensibile, tuttavia siamo di fronte a uno scenario ampiamente previsto e che può essere gestito al meglio con la collaborazione di tutti. Ecco quel che c’è da sapere ora che il coronavirus si è diffuso anche in Italia.

Continua a leggere su Oggiscienza: Quel che bisogna sapere adesso che il coronavirus è in Italia  

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.