Contenimento sociale.

Enrico Bucci

Le parole possono fare paura, ma il concetto è semplice: dobbiamo diminuire il numero di contatti sociali giornalieri, se vogliamo evitare di sovraccaricare il nostro sistema sanitario.

Sebbene il concetto sembri intuitivo, abbiamo le prove che serva a qualcosa?

La risposta è affermativa anche se la matematica è un pochino troppo complessa per spiegarla qui, come chiunque si occupi di modelli epidemiologici sa.

Possiamo però guardare ai risultati dei modelli.

Consideriamo per esempio quelli ottenuti dalla teoria dei giochi, ove si fa l’ipotesi che la diminuzione dei contatti sociali abbia come premio la diminuzione della probabilità di infezione per il singolo e come costo … beh, avete capito, meno spritz e meno “Milano non si ferma” per certi politici.

Osservate questa figura, tratta da questo lavoro.

I due grafici rappresentano una simulazione in cui in un caso (quello di sopra) si diminuiscono i contatti sociali medi tra i soggetti suscettibili ad una infezione, e nel secondo caso invece non si attua questa politica.

Trovate il documento scaricabile su Cattivi Scienziati: Contenimento sociale. 

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.