Riprende il progetto LightUP, ma la disinformazione animalista continua a ispirare i media

Di Juanne Pili

Perché la scienza non riesce a fare lobbying come i suoi detrattori? Il caso del progetto LightUp

All’inizio di giugno, dopo un lungo calvario mediatico e burocratico, il TAR del Lazio ha respinto le richieste di annullamento del progetto LightUp da parte della Lav (Lega antivivisezione). Si tratta di una ricerca condotta sui macachi al fine di studiare delle lesioni cerebrali che nell’uomo causano forme di cecità invalidanti. I responsabili, Marco Tamietto e Luca Bonini, avevano ottenuto i finanziamenti e l’autorizzazione da parte delle più importanti istituzioni competenti a livello europeo.

Nonostante questo, LightUp e i suoi ricercatori sono stati oggetto di polemiche, per lo più infondate, da parte dei movimenti animalisti che portano avanti le tesi contro la Sperimentazione animale. In particolare gli animalisti, tra cui anche la Lav, sostengono che i macachi utilizzati nelle sperimentazioni verrebbero resi ciechi attraverso metodi sperimentali non necessari.

Continua a leggere su OPEN ONLINE: Riprende il progetto LightUP

Leggi anche, sempre su OPEN ONLINE: A cosa serve il progetto LightUp

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.