Nanotubi e supereroi

Gianpiero Negri

TECNOLOGIA – L’idea di un gruppo di ricercatori del College of Engineering and Applied Science dell’Università di Cincinnati: nell’ambito di un programma quinquennale congiunto con l’Air Force Research Laboratory, hanno pubblicato i risultati di uno studio, dal titolo “Improved dry spinning process at elevated temperatures for making uniform and high strenght CNT fibers“, che potrebbero avere un impatto notevole sia in applicazioni militari, sia, più a lungo termine, nella nostra vita quotidiana.

Le prime applicazioni di questo tessuto innovativo potrebbero essere in ambito militare ma non solo, basti pensare alla possibilità di ottenere sensori indossabili. Crediti immagine: Joseph Fuqua II/UC Creative Services

Nanotubi di carbonio: cosa sono

Continua a leggere su Oggiscienza: Nanotubi e supereroi

Annunci
Pubblicato in Reblog | Lascia un commento

Nuove lune per Giove

Chi credeva che nel sistema solare ci fosse ancora poco da scoprire dovrà ricredersi, leggendo i risultati di uno studio di Scott S. Sheppard e colleghi della Carnegie Institution for Science di Washington, negli Stati Uniti, che hanno individuato ben 12 nuovi oggetti che ruotano intorno a Giove su orbite esterne, oltre i più famosi satelliti medicei, o galileiani (Io, Europa, Ganimede e Callisto, osservati per la prima volta da Galileo Galilei nel 1610). Undici di questi nuovi oggetti celesti sono stati classificati come veri e propri satelliti naturali, e l’ultimo come una oddball, cioè come un satellite atipico. Gli oggetti noti in orbita intorno al pianeta gigante gassoso sono così arrivati a 79.

Continua a leggere su Le Scienze:  Nuove lune per Giove

Pubblicato in Reblog | Lascia un commento

Il pane prima dell’agricoltura

Resti carbonizzati di un’antica focaccia sono stati scoperti nel sito archeologico di Shubayqa 1, in Giordania. La scoperta retrodata di almeno 4000 anni l’uso di cereali lavorati a fini alimentari e, indirettamente, anche gli albori dell’agricoltura. A identificare questi resti è stato un gruppo di ricercatori dell’Università di Copenaghen, in Danimarca, e dello University College London e dell’Università di Cambridge, in Regno Unito, che firmano un articolo sui “Proceedings of tha National Academy of Sciences”.

Continua a leggere su Le Scienze: Il pane prima dell’agricoltura

Pubblicato in Reblog | Lascia un commento

Il fascio di luce che ristabilisce l’udito

Circa mezzo milione di persone in tutto il mondo che soffre di grave perdita dell’udito usa un impianto elettronico nelle orecchie per essere in grado di comprendere il parlato. Gli impianti cocleari, come sono conosciuti, sono una delle tecnologie di maggior successo nate dalle neuroscienze, ma forniscono solo una correzione parziale dei deficit uditivi. Non sono un dispositivo bionico che permetta alle persone di godere di una sinfonia di Mozart o di capire pettegolezzi di un amico nel frastuono di un locale. “Se vanno al ristorante, per loro è molto difficile capire il parlato”, dice Tobias Moser, neuroscienziato uditivo all’Università di Goettingen, in Germania. “E soffrono anche di suoni indesiderati.”

Continua a leggere su Le ScienzeIl fascio di luce che ristabilisce l’udito

Pubblicato in Reblog | Lascia un commento

Scoperti in Cina utensili di 2 milioni di anni, i più antichi di tutta l’Eurasia

Fabio Perelli

SCOPERTE – Sono gli utensili più antichi di tutta l’Eurasia. O meglio oggi è così, ma resteranno tali ancora per poco. Sì, perché di recente la Cina, terra ricca di sorprese paleontologiche, ha rivelato tracce ancora più antiche, da attribuire ad altri membri della “stirpe” dei nostri antenati. Strumenti litici e ossa trovati a Shangchen nell’Altopiano cinese del Loess e antichi di 2.12 milioni di anni, ossia 270.000 anni di più dei resti trovati a Dmanisi in Georgia.

I ritrovamenti sono stati descritti in un articolo apparso su Nature, a cura di un gruppo di ricercatori dell’Accademia cinese delle scienze, in collaborazione con altri atenei cinesi e con l’Università di Exeter nel Regno Unito.

Continua a leggere su Oggiscienza: Scoperti in Cina utensili di 2 milioni di anni, i più antichi di tutta l’Eurasia

Pubblicato in Reblog | Lascia un commento

I benefici psicofisici dell’orgasmo cerebrale

Francesca Camilli

COSTUME E SOCIETÀ – L’Autonomous Sensory Meridian Response (ASMR) – in italiano risposta autonoma del meridiano sensoriale – è la sensazione di brivido o formicolio del cuoio capelluto che alcune persone provano in risposta a stimoli specifici, come parole sussurrate, ticchettii o movimenti lenti delle mani.

Questa sensazione, definita anche “orgasmo cerebrale”, si estende dalla testa al resto del corpo, inducendo uno stato di rilassamento. Negli ultimi anni sui social network si sono diffusi video che riproducono e accentuano i suoni trigger, ricreando situazioni e contesti tra i più vari. Si va dalla simulazione di una visita medica a quella di una seduta dal barbiere, dai massaggi per il corpo a tutorial che mostrano come piegare un asciugamano. La comunità è molto attiva su YouTube, dove i video “ASMR” sono più di 13 milioni e i canali più seguiti hanno centinaia di migliaia di iscritti (Gentle Whispering ASMR supera il milione).

Continua a leggere su Oggiscienza: I benefici psicofisici dell’orgasmo cerebrale

Pubblicato in Reblog | Lascia un commento

Reazioni avverse da vaccino: i dati reali di AIFA

Cristina Da Rold

reazioni avverse vaccini dati 2017
Le vaccinazioni, così come qualsiasi altro farmaco, possono avere degli effetti collaterali. Ma sono molto rari e quasi mai gravi. Crediti immagine: Pixabay

APPROFONDIMENTO – In questi giorni abbiamo assistito a una sentenza che farà storia: alcune associazioni antivax modenesi sono state condannate a una sanzione, seppure minima di 400 euro, per aver diffuso falsi numeri di eventi avversi dovuti alle vaccinazioni attraverso manifesti con scritto “Non speculate sui bambini, vogliamo la verità sui vaccini: 21.658 danneggiati nel triennio 2014-16 secondo i dati AIFA”.

I numeri di AIFA sono altri e non preoccupanti come da più parti viene fatto credere. Nel 2017 sono state inserite nel sistema di farmacovigilanza 1.307 segnalazioni, otto su 10 non gravi. Le segnalazioni di sospette reazioni avverse considerate gravi erano nella maggior parte dei casi a carattere transitorio, con risoluzione completa dell’evento segnalato e non correlabili alla vaccinazione.

Continua a leggere su Oggiscienza: Reazioni avverse da vaccino: i dati reali di AIFA

Pubblicato in Reblog | Lascia un commento