Trieste, tra storia e immagini

OggiScienza

topolino
LA VOCE DEL MASTER – L’Alinari di Firenze, con più di cinque milioni di pezzi, è il più grande archivio fotografico italiano di storia dell’arte e storia della fotografia. E, grazie all’acquisizione negli anni Ottanta degli archivi Villani di Bologna, conserva anche le testimonianze dello sviluppo tecnologico e industriale della nostra nazione.

L’idea che Claudio de Polo Saibanti, direttore dell’Alinari, porta avanti da anni è quella di aprire a Trieste un Museo dell’immagine che sfrutti e faccia conoscere il patrimonio dell’azienda. Un luogo che diventi anche centro di discussione, riflessione e sperimentazione sulle immagini.

I visitatori potranno non solo ricercare tra le immagini digitalizzate dell’archivio e selezionate per il Museo, componendo la loro mostra personalizzata, ma anche manipolarle grazie a degli schermi touch, tablet e strumenti di realtà aumentata. Potranno per esempio interagire con l’immagine di un pescatore gradese intento a riparare la sua rete, oppure planare dall’alto sulle

View original post 264 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.